TdR. Magi: “Orgogliosi dei nostri ragazzi”

Per il Comitato Regionale del Lazio si è chiuso un Torneo delle Regioni a dir poco esaltante. Il Lazio è stato infatti l’unico a conquistare le finali con tutte e tre le categorie, arrivando poi addirittura a vincere il titolo con gli Allievi. Successi sfumati di nerazzurro perchè il Civitavecchia ha dato un elemento a ciascuna rappresentativa, impresa riuscita solamente ad altre tre società come Nuova Tor Tre Teste, Accademia Calcio Roma e Vigor Perconti. “Per noi è stato un grande risultato – racconta Mauro Magi, responsabile del settore giovanile nerazzurro – perchè erano anni che il Civitavecchia mancava dalle rappresentative regionali. Eravamo tornati lo scorso anno con un elemento negli Allievi ma avere oggi un giocatore in ciascuna categoria è la sintesi perfetta del grande lavoro svolto da tutta la società”. Samuele Cerroni nella Juniores, Paolo Cerroni negli Allievi e Pietro Santi nei Giovanissimi, tre nomi che sul campo si sono dimostrati come tre pedine fondamentali per i commissari tecnici: “La soddisfazione più grande è aver visto i nostri ragazzi tra i protagonisti. Hanno dato tanto e hanno portato in alto il nome del Civitavecchia, siamo orgogliosi di loro. Ci tengo a fare i complimenti a nome di tutto il Civitavecchia al presidente Zarelli, al suo vice Calzolari e ai tre ct, perchè hanno saputo creare 3 gruppi importanti centrando un risultato incredibile come il raggiungimento di tre finali e addirittura un titolo con gli Allievi”. Per la Juniores e i Giovanissimi il sogno però è svanito all’ultimo: “Un peccato perchè hanno fatto un grande torneo giocando un grande calcio. Per quanto riguarda i nostri, dispiace che Santi e Samuele Cerroni non abbiano vinto il titolo però spero abbiano capito che hanno fatto un percorso importante in una vetrina tra le più prestigiose”. E’ andata meglio a capitan Paolo Cerroni che si è laureato campione: “Il nostro capitano è un orgoglio, siamo stati davvero felici anche perchè lo stesso Macidonio ha dimostrato di fare grande affidamento su di lui. E’ un ragazzo d’oro e questo titolo è un riconoscimento meritato dopo il gran lavoro che ha fatto”. In chiusura Magi non nasconde la soddisfazione per il settore giovanile nerazzurro: “Queste convocazioni rappresentano una bella rivincita per noi. In passato il Civitavecchia era etichettata da qualcuno come una società di seconda fascia ma aver portato tre ragazzi al Torneo delle Regioni è la prova di come il lavoro di tutti abbia dimostrato che non è così e probabilmente ora qualcuno si dovrà ricredere. Adesso però siamo pronti a ripartire e dopo Pasqua ci rigetteremo nel finale di campionato pronti a lavorare e a continuare a crescere come abbiamo sempre fatto”.

(fonte www.gazzettaregionale.it)