Vecchia, che peccato!

L’ex De Angelis, con le sue parate costringe al pari la Vecchia che non sfrutta appieno il pareggio della Valle del Tevere

Alla fine possiamo parlare di occasione persa dai nerazzurri che si sono lasciati imporre il pareggio dai padroni di casa della CreCas (0-0), visto il contemporaneo pareggio della Valle del Tevere (1-1), che così resta in vantaggio di un punto sui civitavecchiesi a tre giornate dal termine della stagione regolare. A dire il vero, il Civitavecchia non ha disputato una delle sue migliori prestazioni, con i primi 45 minuti che hanno visto la supremazia territoriale dei padroni di casa: quasi nessuna occasione da entrambe le parti.
Nella ripresa invece i nerazzurri riescono, nell’ultima mezz’ora a stringere d’assedio la porta dell’ex numero uno De Angelis, e sfiorano più volte con Laurato, Gallo e Marino, la rete della vittoria. «Non abbiamo disputato la nostra miglior partita, – dichiara il DS Sandro Fabietti – soprattutto all’inizio e poi, ci è mancato un briciolo di fortuna che poteva darci i tre punti del sorpasso in classifica. Tutto sommato – chiude il dirigente nerazzurro – visto il pareggio anche della Valle del Tevere, rimaniamo aggrappati saldamente alla zona playoff. Restano tre partite con 9 punti in palio: tutto può succedere».